Società

ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 2021

Ai sensi degli artt. 14-15-16-17 dello Statuto, è convocata l’Assemblea Ordinaria dell’Associazione:

  • Prima convocazione 19/05/2021 ore 20:30
  • Seconda convocazione 20/5/2021 ore 20:30

In entrambi i casi, il termine dei lavori è fissato entro le ore 21:50.

La riunione avrà luogo presso la sala parrocchiale di Sambruson e verterà sul seguente ordine del giorno:

  1. Rendiconto consuntivo 2020
  2. Previsionale 2021
  3. Quote associative 2021
  4. Raccolta fondi 2021 (Legge 133/1999 e art. 143 TUIR)
  5. Relazione del Consiglio Direttivo

A causa delle disposizioni anti Covid19, è ammessa la sola partecipazione per delega; le deleghe potranno essere rilasciate solo ai Consiglieri e ad alcuni Soci appositamente incaricati.

Nella delega, il delegante potrà esprimere il proprio voto, insindacabile, sui punti all’ordine del giorno.

Il termine per la consegna delle deleghe è fissato al 17 maggio 2021 a pena di non ammissibilità.

Per informazioni più dettagliate, si invita a scrivere una mail a info@asdambrosiana.com

Scaricare da qui la convocazione all’assemblea.

ASSEMBLEA GENERALE 2020

Prima convocazione 11/6/2020 ore 07:00.

Seconda convocazione 12/6/2020 ore 21:00 in videoconferenza usando questo link.

O.d.G.: rendiconto 2019 e preventivo 2020; bilancio operativo e prospettive future; rinnovo Consiglio Direttivo e Collegio dei Probiviri (in scadenza statutaria); varie ed eventuali.

Targa trovemose a Giuseppe “Bepi” Organo!

Bambino agli albori del calcio ambrosiano, ragazzo quando fu fondato il GS Ambrosiana, giovane quando il GS Ambrosiana fu rilanciato, giovane e poi adulto quando fu tra i fondatori della Polisportiva Sambruson 1992 e quando fu rinominata nell’attuale ASD Ambrosiana Sambruson: senza dubbio Bepi è fra i pochissimi protagonisti e testimoni di tutte le stagioni del calcio di Sambruson. Una presenza, la sua, che è quasi una dedizione famigliare tanto che, sia quando c’è che quando non può esserci, si nota: è talmente “di casa”, nella casa del nostro calcio, che non si può immaginare l’Ambrosiana senza Bepi e non si può guardare al “don Giovanni Guerra” senza pensare anche a lui.
Bepi si caratterizza per un volontariato quasi involontario, reso indubbiamente particolare dalle “burbere” umiltà e bontà di persona semplice che emerge nel modo in cui sa anche divertire i bambini e i ragazzi delle squadre, con qualche semplice gesto o con qualche sua espressione del volto… magari nascondendosi dietro il suo inseparabile bastone da passeggio.
Sono poi proverbiali i suoi incitamenti ai giocatori di tutte le categorie; incitamenti quasi da “ultrà”, a volte un po’ strani, forse, come se il goal fosse là alla portata e, invece, magari è lontano anni luce, ma che tanto alla fine prima o poi (quasi sempre) arriva.
E il suo immancabile e severo servizio alla biglietteria?
Da lui non si passa se non si prende il biglietto: quasi una linea del Piave, pur se, a volte, verrebbe anche in mente anche la celeberrima scena del film “Non ci resta che piangere”.
Come accompagnatore della prima squadra, poi: senza di lui non si va! Punto! Ed è giusto così.
La presenza di Bepi, in tutti i periodi del calcio ambrosiano, è sempre stata una bella presenza. Lui, con tutti i volontari, si impegna per una grande e nobile causa: fare di tutto, con le sue possibilità, affinché tanti bambini, ragazzi e giovani possano, oggi come quando anche lui era un ragazzo, praticare uno sport ma, soprattutto, stare insieme e crescere insieme nel modo più semplice e naturale di sempre: giocando.
grazie di cuore!